“il linguaggio del corpo se l’uomo ama te”

Si tratta di un elegante attestato in altissima risoluzione, pronto per essere stampato. certifica che hai completato per intero il corso, e indica il nome del corso svolto, la durata e il codice univoco di riconoscimento.

Quando dobbiamo mentire, accade la stessa cosa: la parte istintiva è pronta a dire la verità, la neocorteccia però la corregge con una bugia. Ma, come abbiamo detto, l’istinto è più rapido. Risultato? La voce dirà “tutto bene” ma il corpo esprimerà il disagio.

Linguaggio del corpo maschile nella seduzione: lui è in piedi – Il linguaggio del corpo non mente mai. Se gli piaci, il suo linguaggio del corpo darà chiari e inequivocabili segnali di attrazione. Il linguaggio del corpo maschile è più semplice, più povero di segnali, ma molto più diretto rispetto a quello femminile. Impara a leggere il linguaggio del corpo maschile nel corteggiamento e nella seduzione se vuoi capire di più degli uomini. 

Il linguaggio del corpo femminile vi può anche aiutare a capire quando è il momento giusto per avvicinarsi, abbracciarla, magari baciarla e poi… insomma avete capito. Ecco alcuni gesti della vostra bella che non devono sfuggirvi: lei drizza le spalle per mettere in risalto il seno e inarca la schiena, arriccia lentamente una ciocca di capelli sul dito e tutto il suo corpo è voltato verso di voi, mentre il suo sguardo cercherà il contatto visivo più stretto e complice possibile. Se vuole che voi vi facciate avanti, vi sfiorerà e si appoggerà a voi quasi per caso (anche se in realtà è una mossa studiata) e non farà nulla per evitare il contatto fisico casuale fra i vostri corpi. Se arrivate a questo punto, potete andare sul sicuro e lanciarvi, ma sempre con garbo.

Se pensate che qualcuno vi sta mentendo, provate a modificare il tema della conversazione bruscamente. Un bugiardo vi seguirà volentieri, mentre una persona innocente potrebbe essere confusa o imbarazzata per l’improvviso cambiamento e cercherà di tornare all’argomento precedente.

Gli uomini di solito mostrano la loro mascolinità assumendo pose da macho. Tendono a stare con le spalle ben piazzate, sia che stiano in piedi oppure seduti. Spesso amano agganciare i pollici nella cintura. Anche accarezzare la cravatta o mettere le mani sulla vita sono gesti che indicano mascolinità.

Per capire però se c’è veramente attrazione nei tuoi confronti devi vedere se fa le stesse cose con qualsiasi altra donna che c’è lì in palestra, perché questo significherebbe che è solo il suo modo di interagire con gli altri.

Anche io ho una confusione in testa per il mio Leader. Quando è in pubblico e deve parlare davanti ad un assemblea non mi guarda mai, benché mi metta a sedere nei primi posti e prendo persino appunti ( non lo faccio a posta ho sempre fatto cosi con tutti) ma se siamo soli mi parla a distanza ravvicinata e un paio di volte mi ha preso la mano. Tempo fa “circa un anno” abbiamo avuto un diverbio per idee diverse. Ricordo che mentre discutavamo animatamente lui spesso cercva di tenermi per mano. Comunque il risultato? mi ha messa completamente da parte; se prima ero molto attiva e svolgevo ogni sorta di compito, ora sono esclusa, ma ha sempre cercato il dialogo e si è dimostrato attento … più che altro vuole che io mi apra con lui. Ci ho provato ma è difficile. Anche se mentre dicevo i miei pensieri lui mi ripeteva; vedi! alla fine la pensiamo allo stesso modo. Quindi finiamo i nostri discorsi con un abbraccio. Che sento che non va bene… ma forse lo fa con tutti, mi è capitato di vederlo abbracciare molte persone. Una volta, mi ha chiamato nel suo studio, dopo tanto tempo mi aveva affidato un compito e voleva ringraziarmi. Poi ha usato una parola che io come Italiana non uso mai (forse il mio lessico è povero di sinonimi) Lui era semi seduto alla sua scivania io vicina a lui ma impiedi guardavo il mio cellulare. Mi guardò rapidamente dalla testa ai piedi e fece un breve commento su quanto fossi magra, un po stizzita gli faccio notare che anche lui non era messo bene infatti …povero gli era venuta una feblite alla gamba e camminava con le stampelle. Tornando alla parola che usò, mi fa ad un certo punto; senti, vogliamo iniziare una relazione? Io… lo guardo un po’basita e cerco comprendere il significato di quella parola, e lui scuotendo la testa aggiunge lavorativamente. Io dico di si ma non propio soddisfatta. Dopo di che mi voleva dare il solito abbraccio, ci abbracciammo ma io non lo strinsi. Al che me lo fa notare e vedo che esce dalla stanza infastidito e con fatica ( forse per via della gamba e delle stampelle) mi sono fatta intenerire così mi metto davanti a lui e lo abbraccio forte anche lui mi abbraccia e mi dice che mi vuole bene altra frase che dice a tutti. Ma appena ci stacchiamo un pochino mi viene voglia di baciargli le guance per salutarlo e andarmene… lui forse non se lo aspettava e mi guardava fisso, non sono riuscita a sostenere il suo sguardo.Ho dovuto abbassare il mio viso. Forse per l’imbarazzo ha fatto un commento sulla sua barba un po incolta, al che gli dico che apprezzo un po di barba incolta in un uomo, e lui mi fa la battuta … allora me la farò crescere più spesso. Poi è uscito lui per primo con un sorriso era la prima volta che lo vedevo sorridere (soprattutto con me non ha mai riso, anche tuttora quando mi saluta sta’ sulle sue, mai con un sorriso.) e aprendo la porta mi guarda mandandomi un bacio con lo schiocco.

Per molti, la seconda NON è una bugia, perché non c’è alterazione di verità. Ma questo non è vero, appunto, in quanto la moglie in questione immaginerà una situazione molto diversa rispetto a quella reale. Di fatto, così facendo, il marito ha mentito in tutti e due i casi.

Buongiorno Elisa, naturalmente noi non ti consiglieremo sul da farsi, quello dipende da te. Certamente dimostra un certo interesse nei tuoi confronti ma ovviamente questo interesse potrebbe essere anche solo di amicizia.

In questo video abbiamo imparato come “leggere la mente delle persone” attraverso il linguaggio del corpo. Ovvero come grazie a microespressioni, linguaggio non verbale sia maschile che femminile, quello che in inglese viene chiamato body language (chiamato così anche dalla comunità italiana di seduzione).

Come capire se una persona mente grazie ai segreti dell… In questo articolo scoprirai come capire se una persona mente grazie alle strategie segrete di 3 ex agenti della CIA. Non sarebbe fantastico se pot…

Stretta di mano ferma anche in questo caso evitare di associare ad un carattere forte, potrebbe invece trattarsi di un tentativo di mascherare la propria debolezza oppure delle intenzioni sbagliate come la volontà di nascondere o far del male.

Sta passando un brutto periodo anche per un eccessivo carico di stress cumulato nel tempo… e mi sento un po’ esclusa e inutile di fronte ai suoi problemi (tende a passare molto più tempo con i suoi familiari che con me).

Tuttavia, le ricerche dimostrano che le seduttrici e i grandi seduttori non sono necessariamente belli, ma sono bravissimi a legare i segnali dell’attrazione. “Regola dei cinque secondi” a parte, le ragazze si mettono in mostra camminando impettite, sedendo con i gomiti poggiati sulle ginocchia, stiracchiandosi e scoprendosi un po’.

soltanto che poi, riguardandolo mentre scendeva, lo sguardo si è incrociato, e gli ho sorriso dicendo buongiorno ( gli ho dato da subito del lei) e lui..ha sorriso apertamente (ossia mostrando i denti ed ha riso, non so come spiegare..come se qualcosa l’avesse fatto proprio ridere..(mentre prima, quando guardava semplicemente nella mia direzione..ma non me, specifico…era serissimo…) cosa ne pensate? perchè ha riso così rumorosamente e mostrando i denti?…gli avrò fatto ridere??? 🙂 speriamo di no 🙂

Oltre il 65% della comunicazione avviene in modo non verbale. Al di là delle PAROLE, i muscoli facciali, le mani, i piedi, le braccia, le gambe, inequivocabilmente tradiscono le emozioni, i pensieri, le sensazioni dell’interlocutore. Questo corso aiuta a riconoscere gli indizi e i segnali non verbali che vengono lanciati durante la comunicazione; riconoscerli e saperli mettere in atto aiuta a comunicare efficacemente e indurre le relazioni che desiderate. Un corso pratico che introduce molto bene nel mondo del linguaggio del corpo. Dalla prossemica, agli atteggiamenti di inganno e menzogna, il corso tocca parecchi argomenti “utili”. L’autore ci fa comprendere come possono essere individuate le menzogne e le dissimulazioni, perché gesti automatici che si verificano proprio mentre la bugia viene detta. Sono contento di averlo acquistato, mi ha incuriosito ed ha fatto venire la voglia di approfondire ancora l’argomento, soprattutto nella parte del cosiddetto “F.A.C.S.” (Facial Action Coding System) di Ekman e Friesen. Consigliato.

Premetto che adoro la comunicazione in genere e la Non verbale è affascinante . Sono diversi annni che la studio ma ogni volta scopro qualche cosa di nuovo. Questo corso è molto chiaro e spiega molto bene i segnali principali senza incoerenze che, a volte, si trovano nei libri. Complimenti al trainer. Io sono una psicologa che si è dedicata lal PNL per anni e sono affascinata da questo mondo soprattutto riguardo al linguaggio terapeutico e metaforico.

Il linguaggio del corpo è molto utile nella comunicazione (e anche nella vendita e nella seduzione chiaramente). Ti consiglio di vedere questo video molto approfondito che ti fa capire come guardando dei segnali della comunicazione non verbale del linguaggio del corpo, sarai in grado (dopo dell’allenamento) quasi di “leggere la mente” delle persone. Sembra un po’ esagerato dire di poter leggere nel pensiero. Ma la verità è che il corpo NON mente, quindi chi padroneggia e conosce bene il linguaggio del corpo e sa riconoscere i segnali non verbali e le microespressioni, riesce a percepire le vere intenzioni di un individuo e le varie incoerenze tra ciò che dice verbalmente (la sua comunicazione verbale, ovvero ciò che dice a parole) da ciò che trasmette incosciamente tramite il suo linguaggio del corpo (gesti, microespressioni facciali, movimenti involontari, espressioni del volto, movimenti che in genere passano inosservati).

in queste occasioni in cui ci siamo rivisti nella scorsa settimana, ha cambiato completamente atteggiamento nei miei confronti (mi chiede cose, si interessa, risponde non a monosillabi…anche se per ora non è lui che mi contatta), e, anche fisicamente, mi abbraccia, mi sfiora, prende le mani, ecc (e ricordo che nei mesi trascorsi forzatamente insieme dopo la separazione, se mi avvicinavo troppo mentre gli parlavo, mi diceva “stammi più lontana”).

Salve Marina, la tua interpretazione è probabilmente quella giusta. E’ importante però, come ricordiamo sempre, analizzare i segnali del linguaggio corpo nel contesto, senza isolarli. Per fare un esempio banale, se quella persona ha un dolore alla schiena potrebbe appoggiarsi alla sedia per stare più comoda perché forse la posizione da seduta, magari su un divano, gli crea problemi…se invece ci sono altri segnali che vanno nella stessa direzione allora ci sono molte più “prove”.

– GIORNI DOPO,AD UN ALTRA FESTA IO AVEVO BEVUTO..ERO PIUTTOSTO BRILLA,MA LUCIDA..IO E LUI ABBIAMO PASSATO TUTTA LA SERA INSIEME A RIDERE E SCHERZARE ANCHE IN MANIERA MALIZIOSA ALLA VOLTE :-)EBBENE, LUI MI HA DETTO CHE ERA LA PRIMA VOLTA CHE MI VEDEVA COSI ALLEGRA E SORRIDENTE..CHE QUANDO RIDEVO, AVEVO UN SORRISO DA BAMBINA..E CHE GLI PIACEVA QUESTA PARTE DI ME CHE NON AVEVA MAI VISTO PRIMA.MI HA ANCHE DETTO,CHE NON GLI SONO MAI PIACIUTA ANZI, HA SEMPRE PENSATO CHE FOSSI UNA RAGAZZA STUPIDA O_O

è dispersivo – il libro contiene tutto, ma spesso non occorre che ci sia. Se per esempio siamo interessati ai gesti delle mani non ci serve leggere un intero manuale che comprenda piedi, prossemica, viso ecc. ecc.;

Se invade il vostro spazio, la vostra porzione di tavolo, riempiendolo di bicchieri, bottiglie, sale, pepe, menù, chiavi dell’auto, piantine grasse, candele, tovagliolo e tutto ciò che gli capita a tiro, chiudete la bocca. Spingere un oggetto verso l’interlocutore è espressione di un rifiuto. Se gli oggetti sono più di uno, anzi, iniziano a diventare parecchi, è arrivata l’ora di decidere. Se proseguire la serata da sola, sul divano, a guardare una vecchia puntata del Dr. House o se chiamare l’amica del cuore. Lui, in ogni caso, avrà altri piani.