“il linguaggio del corpo se l’uomo ama te”

Gli trema il naso – Se le sue narici non stanno ferme un attimo significa che non riesce a controllare i suoi movimenti, che gli stai facendo letteralmente perdere la capacità di tenere a bada le sue reazioni emotive. Gli stai facendo perdere il controllo, è ormai pazzo di te. Il linguaggio del corpo maschile è chiaro.

A parer mio il miglior libro sul linguaggio del corpo mai scritto. Il dr. D. Morris (un mio mito, probabilmente perché il mio percorso è identico al suo) fa un’analisi accurata dei gesti in relazione al comportamento umano. Con l’ottica dello scienziato analizza il tutto con distacco, cercando di capire i perché di ogni gesto e quindi la sua origine e spiegazione. Meraviglioso il capitolo in cui spiega che il calcio e tutti gli sport simili con la palla derivano dall’istinto di cacciare, da cui si comprende la passione con cui i tifosi si agitano sugli spalti! I punti di forza:

sfregarsi il mento, grattarsi un sopracciglio, toccarsi il naso, accomodarsi i capelli, coprirsi la bocca, guardare in basso, sono tutti segnali del fatto che esiste un conflitto tra ciò che dico e ciò che vorrei veramente dire o ciò che penso.

Interpretare i segnali emotivi può essere un ottimo punto di inizio. Una persona che ha sopracciglia aggrottate, braccia conserte, pugni stretti, ad esempio, potrebbe essere molto arrabbiata o molto nervosa. Altri segnali di nervosismo sono il muovere spesso braccia e gambe. Uno sguardo non fisso verso l’interlocutore, ma altrove può denotare scarso interesse. Le persone che, invece, tendono a guardare a terra o comunque verso il basso potrebbero essere semplicemente molto timide. Questo può, quindi, evidenziare dei segnali di imbarazzo.

Il linguaggio del corpo fa parte della comunicazione non verbale. In quest’ambito si interpretano, ai fini dell’interazione sociale, postura, gesti, movimenti, espressioni e mimica che accompagnano o meno la parola rendendo la comunicazione umana più marcata, ancora più chiara e comunicativa. Attraverso il linguaggio del corpo si riesce a conoscere l’individuo nella sua interezza ed interiorità, sia che si usino o meno alcuni gesti o che si compiano determinati movimenti. La mimica, in generale, rivela i pensieri e le intuizioni altrui più delle parole.

L’umorismo (di lui) affascinaLa vera bellezza é quella che uno ha dentro … quante volte avremo sentito frasi simili: una magra consolazione per chi é single per “cause di forza maggiore”. C’è però una caratteristica della personalità che costituisce una reale fonte di fascino (almeno per gli uomini agli occhi delle donne: il senso dell’umorismo. Ne dà prov…

Un gesto più palese di quello precedentemente menzionato. In questo caso la persona non finge di essere timida, ma vuole “arrivare al sodo”. Può indicare attrazione sessuale. Una persona meno sfrontata, che nutre tuttavia un interesse di tipo sessuale, stabilirà un contatto visivo ripetitivo (ma intermittente) con la persona da cui è attratto. Se lo sguardo prolungato si verifica nel mezzo di una conversazione, piuttosto che durante le presentazioni, è probabile che indichi interesse per ciò che si sta dicendo. 

Gambe aperte da seduti (soprattutto nei maschi) indicano arroganza, fiducia in sé stessi, in alcuni casi interesse sessuale generalizzato (le ginocchia non solo puntate verso un solo soggetto ma verso un pubblico più ampio);

Pacori, citando l’antropologo David Givens, la definisce una “carezza vocale” ,ma presto arriva la fase in cui l’uomo “si esibisce, facendo regali”. La spiegazione scientifica è che, in tutte le specie animali. i maschi mostrano cosi la loro abilità nel procacciare le risorse, ma gli esseri umani non sembrano cavarsela benissimo.

Si, Ilaria, c’è tanta disinformazione e anche malinformazione in giro e purtroppo il Web divulga “la qualunque”, e non solo contenuti di qualità come i tuoi. La disinvoltura in campo sessuale é spesso, dici tu, la facciata dietro cui si cela un’ignoranza da trogloditi che non porta a niente di buono. Poi c’è chi vorrebbe adattare i contenuti utili a proprio uso e consumo, per illudersi o per illudere gli altri. É meglio stare con gli occhi bene aperti, sempre. Ho scelto l’esempio della pupilla perché é uno dei grandi classici stra-abusati del linguaggio del corpo. Spero che con questo articolo arrivi sul tuo blog tanta gente che ha bisogno di consigli davvero utili. Buona serata e grazie ancora!

Non solo. Anche giocherellare con un oggetto, prendendolo tra le dita, come ad esempio un bicchiere, è un segnale di ampio interesse nei confronti dell’interlocutore. Giocare con la sciarpa, oppure indicare con la punta del piede l’interlocutore è senza dubbio un indizio da non trascurare per capire che la donna in questione ha interesse verso di voi. Ovviamente, in tutto ciò rientra anche un bel sorriso, uno sguardo attento e interessato.

Antonella Fiori, F, 17 Febbraio 2016, pag. 42-44- intervista a Marco Pacori. Se il cuore te lo chiede, ascoltalo e scappa. Perché il mal d’amore può uccidere. Lo dice la scienza Lui esce borbottando «vado a prendere le sigarette». Nel tuo petto, il battito sì ferma per un istante. Sul suo viso compare un’espressione strana […]

Gli occhi sono la parte del corpo che più esprime superiorità o sottomissione a seconda dello sguardo. In un contesto dove c’è un ordine gerarchico ben stabilito il leader tenderà a guardare poco i sottoposti (o subordinati) mentre questi ultimi cercheranno l’approvazione del soggetto dominante cercandolo spesso con lo sguardo in un contesto con altri individui. Rispetto invece a come l’uno guarda l’altro: chi si sente in una situazione di superiorità guarderà l’altro fisso negli occhi mentre chi si trova in una situazione di sottomissione non reggerà lo sguardo rivolgendo gli occhi altrove. Anche le pupille ci dicono molto soprattutto in merito all’interesse che il nostro interlocutore ha nei nostri confronti: le pupille dilatate denotano interesse e attrazione rendendoci più attraenti. Per capire se chi ci sta di fronte è interessato a noi guardiamo le sue pupille, accertandoci però che prima non sia stato dall’oculista! Sbattere le palpebre, invece, indica timidezza oppure il rifiuto della situazione che si sta vivendo in quel momento o della persona che abbiamo di fronte.

Piuttosto bisogna essere ben consapevoli di quelle che sono le carte da poter giocare a proprio favore, di come poter usare il proprio corpo per attrarre e di quelli che quindi sono i gesti dalla forte carica seduttiva. Per dei flirt infallibili, leggete con attenzione le nostre tattiche vincenti…

I punti deboli sono ovvi: chi vuole conoscere il linguaggio del corpo per sedurre, per svelare gli inganni, per avere successo qui troverà poche cose utili. Il libro non ha questo target, mentre è molto efficace per chi vuole capire cosa intendono gli americani toccandosi il naso, i greci mostrando 4 dita, i russi tirandosi le orecchie. Voto: 6

salve..sono abbastanza turbata dalla situazione che sto vivendo con un mio collega fidanzato..lui fa di tutto per mettersi in mostra inizialmente non mi piaceva poi questo suo modo di fare così spavaldo mi ha fatto capire che iniziava a piacermi sempre di più.. è un tipo aggressivo con tutti ma ogni tanto se ne esce con gesti carini ad esempio l’altro giorno appena mi ha visto mi ha accarezzato la guancia,poi un altra volta i capelli…poi ogni tanto mi fa l’occhiolino..:( mi chiede qual’è il mio tipo ideale e poi si giustifica dicendo che mi vuole trovare un fidanzato, ma che vuole!!…secondo voi potrebbe essere in qualche modo interessato? io spero di togliermelo dalla testa perchè è impegnato ma non ci riesco vedendolo tutti i giorni 🙁

Una parata amorosa: gli specialisti hanno notato che, come gli animali, gli uomini e le donne fanno alcuni gesti che invitano a conoscersi meglio. Durante una conversazione con una persona di sesso maschile, una donna non si renderà per forza conto di avvicinare le braccia al busto e di sporgersi in avanti per mettere in risalto la scollatura, o di sistemarsi la maglietta per mostrare il seno. Dal canto suo, l’uomo manderà dei segnali d’apertura stando seduto con le gambe divaricate, i pollici in tasca e le mani distese.

Grattarsi la testa. Nel linguaggio del corpo maschile grattarsi la testa rappresenta il voler “togliere” qualcosa: evidentemente lui non si sente particolarmente a suo agio. Sta a te rendere la situazione piacevole per entrambi in modo che non venga sopraffatto dalle emozioni.

e mi rendo conto che come me anche altre ragazze o donne cercano insistentemente un significato a tutto..perché questo le fa sentire forse un po’ considerate? capita quando si cerca qualcuno con cui condividere emozioni e non si trova per varie motivazione..a volte questa ricerca ossessiva forse tradisce anche insicurezza…

In effetti, pur non fornendoci delle informazioni esaustive sui sentimenti, pensieri, atteggiamenti degli altri, in quanto è necessario anche considerare i segnali inviati dalle altre parti del corpo, possono rivelarci degli indizi molto preziosi. 

Contatto visivo diretto quando si parla indica onestà, ma può essere anche ostentato dai bugiardi che sanno di mentire; durante l’ascolto indica invece interesse, attenzione, talvolta attrazione fisica;

POSIZIONE DI DEFECAMENTO: poco prima di defecare il pappagallo in genere arretra un poco, si accovaccia e alza la coda. Anche questo può essere un segnale utile per insegnare al pappagallo a sporcare solo in un determinato posto.

Due persone che si attraggono tendono a fare gli stessi gesti: il fenomeno che gli psicologi anglosassoni hanno chiamato mirroring è la riprova dei segnali inviati attraverso il linguaggio del corpo. Se li avete interpretati in maniera corretta allora sarete quasi simbiotici, pronti per ritrovarvi uno nelle braccia dell’altro.

Il linguaggio del corpo femminile nella seduzione e nel corteggiamento: lei come si muove?  – Il linguaggio del corpo non mente mai. Se le piaci, il suo linguaggio del corpo darà chiari e inequivocabili segnali di attrazione. Impara a leggere il linguaggio del corpo femminile nel corteggiamento e nella seduzione se vuoi capire di più delle donne. 

Certamente, per poter decifrare con precisione il linguaggio del corpo di una persona tanto da comprendere aspetti della sua personalità, bisognerebbe interagire direttamente con lei per un po’ di tempo.

Come capire se un uomo corteggia una donna? I segnali di seduzione degli uomini non sono così evidenti come nelle donne. Però, se lui ti guarda con una certa luminosità accompagnata da un bel sorriso… sicuramente è in empatia con te! Forse ti sta corteggiando.

Ma il linguaggio del corpo è anche parecchio complicato e capirlo non è semplice. Per fortuna, negli ultimi anni a venire, alcune tra le maggiori Università mondiali come Harvard e Princeton hanno coadiuvato degli studi scientifici per aprire nuovi scenari riguardo a questo fantastico modo di comunicare. Infatti, sono nate nuovissime ricerche atte a capire come interpretare i segnali del corpo e come possiamo utilizzarli nel settore lavorativo. Questo perché è di estrema importanza non solo sapere che cosa stiamo dicendo con il nostro corpo, ma anche saper trasmettere il giusto messaggio.

Porsi le mani sui fianchi: viene eseguito portando una mano o entrambe sui fianchi con una leggera pressione. Quando indica interesse e non aggressività il pollice si trova avanti rispetto alle altre dita che restano a sottolineare il profilo del fianco. E’ un gesto inconscio che indica la voglia di “modellare se stesse” per piacere ancora di più. E’ un gesto che viene fatto in presenza di persone che la donna reputa attraenti. Attraverso la comunicazione non verbale sta cercando di risultare più attraente.

Le fattezze del seduttoreOsservando una faccia possiamo intuire gioie e dolori di una persona. il volto, infatti, grazie alla mobilità dei muscoli pellicciai (legati alla pelle, ma non alle ossa del cranio) e al fatto che questi ultimi si azionano in complesse “geometrie” per manifestare un’emozione o una miscela di stati d’animo é la regione più espressiva del corpo um…

Le persone possono toccare il lato del naso o accarezzare il mento quando stanno pensando, prendendo decisioni o giudicando qualcuno. Darsi dei colpetti sulla testa può essere un segno di auto-punizione e quindi segnale di pentimento, per esempio farlo  sulla fronte con il palmo della mano può significare “sono uno stupido”.